Eventi SITeCS

Ipercolesterolemia familiare: diagnosi e terapia

Milano, 11 Dicembre 2019

[continua a leggere]

Dyslipidaemias: present and future approaches to pharmacological intervention

Sorrento (Na), 9-10, November 2019
[continua a leggere]

ECM FAD

Ipercolesterolemia Familiare Omozigote: approcci diagnostici e terapeutici

[continua a leggere]

Il ruolo del controllo della colesterolemia nella prevenzione primaria e secondaria delle malattie cardiovascolari

[continua a leggere]

Area Soci

Newsletter

Per essere informati sulle novità di SITeCS iscrivetevi alla nostra newsletter inserendo il vostro indirizzo di posta elettronica

ECM FAD

Bookmark and Share

La diagnosi delle principali dislipidemie familiari in medicina generale

 

Recentemente è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n°163 in data 15-07-2011 da parte dell'Agenzia Italiana del Farmaco una revisione della Nota 13. Questo ha portato ad alcune modifiche al corso FAD e ad un ritardo nell'attivazione dello stesso. Siamo lieti di informarti che ora è disponibile il corso rivisto e aggiornato.

 

Razionale

 

Nella popolazione italiana sono relativamente frequenti le alterazioni a carattere familiari del metabolismo lipidico associate ad un significativo aumento del rischio di eventi cardiovascolari: in genere, nei gruppi familiari affetti, l'infarto miocardico o la morte improvvisa sono infatti molto più frequenti rispetto a quanto accade nella popolazione generale. Le forme più rilevanti, per l'attività del MMG, sono essenzialmente tre: ipercolesterolemia familiare, iperlipemia familiare combinata, ipertrigliceridemia familiare. L'identificazione precoce di queste patologie è indispensabile per instaurare precocemente il trattamento aggressivo necessario per prevenire e/o limitare il danno dovuto alla prolungata esposizione a livelli molto elevati di lipidi plasmatici.

 

Questo corso intende consentire al MMG di porre con sufficiente confidenza la diagnosi delle forme più comuni di dislipidemie familiari utilizzando criteri clinici e laboratoristici compatibili con la pratica della medicina generale. I criteri adottati, in assenza di riferimenti universalmente condivisi, sono di tipo restrittivo. In altre parole, si è scelto di affrontare solo le più importanti e frequenti dislipidemie con criteri che, se soddisfatti, garantiscano una buona accuratezza diagnostica, anche a scapito della possibilità di non individuare alcuni casi di familiarità vera. Per questo motivo, se dovesse persistere il sospetto di forme familiari pur non essendo soddisfatti i criteri qui riportati, è opportuno riferire il paziente ad un centro specialistico.

 



Scheda del corso

 

Portale SITeCS dedicato alla FAD